Festone | Wikitecnica.com

Festone

Dal lat. festus festivo, di festa. Serto di fiori, frutti, foglie e altro che, sorretto ai due capi, si può appendere come ornamento a finestre, balconi o soffitti. Il festone è il trasferimento nell’arte (pittura e scultura) dell’elemento decorativo naturalistico.
Il sostegno tipico è il bucranio, ma presto s’introdussero varianti come: candelabre, maschere o amorini.
Compare in Grecia nel III sec. a.C. scolpito su sarcofagi o su are e conosce anche una rapida diffusione come ornamento architettonico. Presso i romani trova un largo impiego; motivi a festoni si ritrovano eseguiti in mosaico o ad affresco soprattutto per ambienti interni accoppiati spesso ad altri elementi decorativi.
Caduto in disuso nel Medioevo, acquista nuova vitalità durante il Rinascimento e grande libertà espressiva nel Seicento. Il suo impiego di fatto non conosce interruzioni soprattutto in tutte quelle decorazioni che s’ispirano alle forme classiche dell’arte.

Copyright © - Riproduzione riservata
Festone

Wikitecnica.com