Piramide visiva | Wikitecnica.com

Piramide visiva

Il concetto di piramide visiva nella costruzione geometrica del meccanismo proiettivo, in L.B. ALBERTI, "De punctis et lineis apud pictures".
Il concetto di piramide visiva nella costruzione geometrica del meccanismo proiettivo, in L.B. ALBERTI, "De punctis et lineis apud pictures".

Definizione

È la piramide avente per vertice il punto di vista, ovvero l’occhio dell’osservatore, e per spigoli le semirette (raggi visivi) uscenti dal vertice e incidenti nei punti della realtà osservata. L’insieme delle semirette contenute in un angolo di data ampiezza costituisce il cono visivo. Piramide visiva è un concetto geometrico, cono visivo è un concetto ottico e riguarda l’ampiezza di visuale disponibile da una determinata posizione, o anche la porzione centrale del campo visivo.

Generalità

La definizione di piramide visiva ha origine dopo la definitiva comprensione (invenzione) e divulgazione, da parte di Leon Battista Alberti e di Filippo Brunelleschi, dei principi geometrici che regolano la prospettiva. L’identificazione da loro fatta del meccanismo proiettivo del vedere con il meccanismo proiettivo del rappresentare segna l’inizio del concetto di piramide visiva; ne è celebre la dimostrazione compiuta dall’Alberti che nel suo Della pittura pubblicò la cosiddetta “costruzione legittima”, vale a dire rigorosamente geometrica.
Altrettanto celebre è la dimostrazione compiuta da Brunelleschi con la realizzazione di un modello illustrante l’identità proiettiva tra la realtà (il battistero di S. Maria del Fiore a Firenze) e la sua rappresentazione. Entrambe le dimostrazioni segnano una svolta nella cultura occidentale: le importanti conseguenze che ne derivano sono ancora oggi i fondamenti costruttivi della rappresentazione pittorica e architettonica.
L’intersezione della piramide visiva con il piano della rappresentazione, ovvero con il quadro, contiene la prospettiva della realtà rappresentata; la proiezione ortogonale del vertice su detto piano (lungo la semiretta detta “raggio principale”) è il punto di concorso (vedi punto di fuga) delle immagini delle rette ortogonali al quadro; il vertice è il punto da cui la visione della prospettiva rappresentata corrisponde esattamente all’osservazione diretta dal vero.

Piramide visiva

Wikitecnica.com