Rione | Wikitecnica.com

Rione

Planimetria del rione Ponte di Roma.
Planimetria del rione Ponte di Roma.

Definizione

Il termine rione deriva dalla contrazione del latino regio-regionis, con il quale venivano indicate le quattordici parti in cui l’imperatore Augusto decise di suddividere l’antica città di Roma. I rioni costituiscono un effettivo modello di divisione amministrativa della città di Roma.
In senso figurato i rioni identificano aree o ambiti nei quali si identificano particolari zone di una città.

Descrizione

Ereditando la tradizione antica, a ulteriori più recenti suddivisioni, nel 1744 il papa Benedetto XIV diede una nuova definizione e nuovi limiti amministrativi alle quattordici parti della Roma del suo tempo, indicandole con il termine rione e i nomi dei Monti, di Trevi, di Colonna, di Campo Marzo, di Ponte, di Parione, della Regola, di S. Eustachio, di Pigna, di Campitelli, di S. Angiolo, di Ripa, di Trastevere, di Borgo, o Vaticano. Ulteriori successive riforme sono segnate dall’importante fase ottocentesca nella quale le otto parti in cui è suddivisa la città viene riportata nelle targhe marmoree insieme all’indicazione del nome delle vie. Ulteriori modifiche e crescite hanno portato i rioni della Roma di oggi al numero di ventidue.
Con rione si descrivono, fin dal medioevo, le parti di altre città italiane, come Pescia, nella quale i rioni si sfidano in un palio.
Nella città di Napoli ad alcune delle molte suddivisioni urbane viene attribuito il nome di rione. Tra questi il rione Carità, in pieno centro storico, il rione Amedeo nel quartiere Chiaia, il rione Antignamo al Vomero; il rione Traiano e il rione Alto sono frutto di più recenti espansioni. Il più celebre è certamente il rione Sanità, reso immortale da Eduardo de Filippo che nel 1960 gli dedica la commedia in tre atti dal titolo Il sindaco del rione Sanità; in questa parte della città, dove si collocano importanti luoghi storici, le catacombe di san Gennaro e della città antica ed ebbe i natali Totò, si rileva un forte spirito identitario e si incontrano i più diversi valori e le contraddizioni della città contemporanea.
Con rioni si indicano, anche in senso figurato, aree urbane attuali connotate da particolari caratteri sociali, storici o tradizionali, quindi senza una diretta conseguenza di carattere amministrativo; spesso rione indica zone o quartieri che, se pure non definiti precisamente in senso topografico, sono collocati in ambiti di forte espansione edilizia all’esterno dei primi nuclei o ai margini delle aree urbane.

Bibliografia

Baracconi G., I rioni di Roma, Roma, 1980; Bernardini B., Descrizione del nuovo ripartimento de’ rioni di Roma fatto per ordine di N. S. papa Benedetto XIV con la notizia di quanto in essi si contiene, G. Salomone, Roma, 1744; Massa C., Moretti V., Rione Sanità. Storie di ordinario coraggio e di straordinaria umanità, Ediesse, Napoli, 2011; Piale S., La Città di Roma, ovvero succinta descrizione di questa superba città, con due piante generali e de XIV Rioni …, Tomo I, Stamperia Cannetti, Roma 1826.

Copyright © - Riproduzione riservata
Rione

Wikitecnica.com